Spazio no-profit: cerca tutte le informazioni che vuoi su questo blog. Potresti trovare la soluzione che cercavi!

Cerca qui il testo, il nome o la parola che cerchi.

Caricamento in corso...

domenica 18 novembre 2012

Somministrazione alimnti e bevande nelle associazioni: nuovi adempimenti.

Somministrazione degli alcolici nei circoli privati. Dietro front sulla "liberalizzazione". Ritorna la denuncia al Questore competente territoriale.

Dopo una breve pausa di "liberalizzazione" scatta nuovamente l’obbligo, per i circoli privati o enti collettivi di qualsivoglia specie, che effettuano la somministrazione di bevande alcooliche ai soci, di darne comunicazione all’organo competente, che la norma individua nel Questore. 
Gli stessi circoli potranno nuovamente essere sottoposti ai poteri di vigilanza e controllo degli ufficiali e Agenti di p.s. 
E’ quanto dispone l’art 2 bis del d.l. 79/2012 convertito nella legge 131/2012, recante “misure urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini” che ha reinserito nel T.U.L.P.S., il secondo comma dell’art.86 che disciplina l’esercizio delle attività di somministrazione di alimenti e bevande.
La denuncia deve essere presentata su carta semplice, senza marca da bollo, all'autorità competente, ed è obbligatoria sia per le associazioni che per la prima volta intendono iniziare l'attività di somministrazione di bevande alcoliche che per quelle che l'hanno già avviata.
Un fac simile è disponisibile nell'area download del nostro sito.



Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog